Per acquistare un appartamento a Hong Kong bisogna moltiplicare la media annuale del reddito familiare per 18,1 volte. A dirlo uno studio pubblicato dall’agenzia statunitense Demographia, secondo il quale la città asiatica è quella con il prezzo delle abitazioni più caro del mondo. Un titolo conquistato per il settimo anno consecutivo e che mette la popolazione in una posizione difficile.

La città con 7 milioni di abitanti concentrati in 1.104 km2, è l’unica del Paese ad essere inclusa in questo studio. I dati pubblicati da Demographia contraddistingue come “gravemente insostenibili” le regioni analizzate che risultano con un multiplo medio sopra 5,1. Hong Kong quadruplica quasi il dato. In questo elenco sono state analizzate 406 città di nove Paesi. Sydney, in Australia, figura come seconda città più cara, con prezzi 12,2 volte il reddito medio annuo, segue Vancouver, in Canada, con 11,8.

Seppur con questa cifra tanto elevata, i dati di Hong Kong sono migliori rispetto a quelli del 2015, quando lo studio parlava di 19 volte il salario medio lordo, 0,9 punti in più di adesso. Dall’agenzia statunitense hanno fatto sapere che si tratta di un “miglioramento”, ma che serve “un maggiore miglioramento della convenienza degli alloggi”.

La bolla immobiliare di Hong Kong ha raggiunto un nuovo record lo scorso novembre, con otto mesi consecutivi nei quali sono stati registrati aumenti dei prezzi delle case. Il presidente esecutivo di Hong Kong, Leung Chun-ying, ha imposto di recente una tassa del 15% sulle transazioni immobiliari con l’obiettivo di intervenire sul mercato immobiliare e sulla sua speculazione. Tuttavia, i prezzi delle nuove case hanno raggiunto numeri da record.

Il sistema di misurazione (noto come lo sforzo economico per nucleo familiare), che segna il rapporto tra i prezzi delle case e il reddito delle famiglie, è quello raccomandato dalle Nazioni Unite e dalla Banca mondiale. All’altra estremità dei dati forniti da Demographia ci sono gli Stati Uniti classificati come il Paese con prezzi delle abitazioni più convenienti nel mondo. E’ il quarto anno consecutivo che detengono questo titolo. Seguono Giappone e Regno Unito.

Articolo visto su
Hong Kong, la ciudad más cara del mundo para comprar una vivienda (El mundo)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *